Giardino Giusti

Voluto dalla famiglia Giusti è uno dei più magnifici giardini italiani del rinascimento (1580).

Si divide in due parti la prima iniziale con tipico giardino all’italiana (modello di giardino che a partire dal ‘500 e ‘600 si sviluppa in tutta europa come stile, caratterizzato da rigorosi tracciati geometrici e architettonici), in cui sono presenti disegni di aiuole, labirinti, fontane, statue e siepi, e una seconda partecon presenza di file di cipressi (molto apprezzati dal famoso poeta e letterato  tedesco Goethe). Vi è una fontana con mascherone, e un mascherone belvedere sulla cima della collina, con presenza di coreografiche grotte. Vi si trova poi in alto un edificio a torre con colonne,  da cui si puo’ osservare un bellissimo panorama della città  di Verona.

Nello splendido giardino Luigi Trezza (Verona 1752-1823) ingegnere e architetto italiano disegnò nel 1786 il labirinto in bosso.(Buxus sempervirens) albero che cresce lentamente ed è molto adatto a creazioni di siepi. Si possono anche osservare all’interno del giardino reperti romanici.

 

Palazzo Giusti

La pianta ad U è caratteristica del palazzo Giusti costruito dopo il 1572; al suo interno si trovano affreschi settecenteschi, adiacente al conosciuto giardino e le mura interne del palazzo sono ricche di merlature. (si trova in via giardino giusti n 2).

 

 

Tags: , ,